Chirurgia estetica Milano

Chirurgia estetica seno
" Rischiai di svenire la prima volta che vidi nudi i due seni
di una donna "
Gustave Flaubert
Memoires d’un Fou
Chirurgia estetica naso
Estetica e funzione,
due facce della stessa medaglia.
La chiave armonica del viso.
Chirurgia estetica del corpo
Dalla vita in giù.
L’appeal della metà
inferiore del corpo.
La sensualità è un dono di natura, ma non solo.


News

  • Ultimissime in tema di protesi al seno: per le minorenni il divieto di aumentare il seno è legge dello stato. L’intervento di mastoplastica additiva è possibile per le minorenni solo in caso di malformazioni certificate. Le pene per i contravventori ( medici chirurghi ) sono severe. 
    (leggi l'articolo del Corriere della sera)


Isaps Como 2012

Si è appena tenuto a Cernobbio (1-2-3 giugno) nella magnifica sede di Villa Erba, in riva al lago di Como, la riunione annuale e internazionale dell ISAPS ( International Society of Aesthetic Plastic Surgery) dove maggiori autorità mondiali si sono riunite per discutere sui temi del ringiovanimento del viso .

Come socio ordinario dell’ISAPS ho avuto piacere di parteciparvi e di constatare il personale allineamento di vedute con i più importanti chirurghi estetici:
il trend, nella chirurgia di ringiovanimento del viso, è per le procedure chirurgiche meno invasive, con l’associazione della lipostruttura (autotrapianto adiposo) per ripristinare i piccoli volumi (tempie, palpebre superiori, zigomi, labbra, pieghe ecc.) che fanno del viso, un viso più giovane e più attraente.


 

LA SCELTA DEL CHIRURGO LA SCELTA DEL CHIRURGO
PLASTICO ESTETICO SPECIALISTA

Che cosa significa specialista chirurgo estetico o specialista chirurgo plastico?
E soprattutto che importanza può avere il riferirsi a un vero specialista in chirurgia plastica (questa è l'espressione corretta perchè specialista in chirurgia estetica e basta non è una definizione riconosciuta da un titolo, quindi è semplicemente un modo di dire) anziché riferirsi ad un semplice chirurgo cosiddetto “esperto” in chirurgia plastica o estetica?

Quali sono le differenze fondamentali tra un vero specialista e un chirurgo non specialista?

Uno specialista in chirurgia plastica ha iniziato e terminato un percorso universitario dedicato alla chirurgia plastica ed estetica della durata di cinque anni che prevede una frequenza obbligatoria in un reparto di chirurgia plastica, tutti i giorni, per tutti i mesi dell’anno.
Lo specializzando (è il laureato in medicina e chirurgia che ha intrapreso il percorso di specializzazione in chirurgia plastica) dopo aver sostenuto esami su esami e tutta una serie di prove pratiche e dopo essersi cimentato nelle situazioni elementari (di base) della chirurgia plastica ed estetica sotto l’attenta guida di operatori esperti (professori e tutors), approda con grande impegno, dopo tanto studio al titolo di specialista chirurgo plastico che è la “porta” d'ingresso per entrare nel mondo dell’esperienza vera.
  Ed è tutto sommato ancora poco per considerarsi un chirurgo plastico autonomo, cioè completo.

A questo punto è chiaro che un semplice chirurgo non specialista, quali che siano le sue virtù, per il fatto di non aver avuto la possibilità di “calcare” la scena in un reparto ospedaliero per un minimo di tempo, non può trovarsi nelle condizioni culturali e di esperienza tali da consentirgli di gestire la materia e le sue complicazioni.

La differenza, tra la realtà dipinta nei talk show televisivi, nei reality e la realtà "vera" sta proprio nel background, cioè nel traning di studio dedicato.

Risultato del sondaggio chirurgia estetica - gli italiani nel 2011

Sondaggio Chirurgia estetica in Italia 2011Ecco il risultato degli ultimi sondaggi sull'orientamento culturale degli italiani nei confronti della chirurgia plastica.
Risulta che l’italiano medio è particolarmente attento alla propria immagine corporea non tanto per rispondere a modelli proposti dalla pubblicità o dai media ma per soddisfazione personale, per aumentare la propria autostima. Per questo il beneficiare dei servizi della chirurgia estetica è ancora considerato come un fatto intimo, personale da non rendere necessariamente noto agli altri.

Per quanto riguarda le donne, gli interventi più gettonati sono le mastoplastiche, il naso (rinoplastica, rinosettoplastica, etc) e il rimodellamento del contorno corporeo; per quanto riguarda gli uomini, il naso, la correzione della ginecomastia e la chirurgia della calvizie.
Risulta che la ricerca di chirurgia low-cost è ancora attiva, anche se molti, tra i soggetti con un maggior grado di cultura, incominciano a diffidare delle società di settore che devono per forza risparmiare su dettagli importanti per “fare” il prezzo.
E’ in aumento la ricerca del chirurgo specialista, con comprovata esperienza, per evitare “sorprese” dopo ed è in aumento la popolazione che si serve di internet per confrontare le varie offerte ma anche la qualità dei servizi offerti.
Sono in netto aumento le richieste di informazioni in merito alla struttura clinica dove verrebbero operati, sul tipo di struttura clinica proposta, sulle garanzie assicurative, sull’eventualità di costi aggiuntivi per eventuali ritocchi e sul costo della visita specialistica.
In conlusione, il sondaggio ci dice che la chirurgia estetica è arrivata alla fase due: quella della scelta ragionata.

il contenuto di questo sito risponde alle linee guida desunte dagli articoli 55_56_57 del codice di deontologia medica. La sua pubblicazione in rete è stata comunicata all’ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri in data 18/06/2012.